Le informazioni più semplici e dirette per chiarirti le idee se hai ancora qualche dubbio sui test d’ingresso

Se appena senti nominare “facoltà a numero chiuso” e “test d’ingresso” pensi di non avere possibilità, siamo qui per dirti che invece ce la puoi fare alla grande.
La prima cosa che bisogna mettere a fuoco è che ci sono tre tipologie di accesso ai corsi laurea offerti dalle università italiane:

  • Programmato su base nazionale 
  • Programmato su base locale 
  • Libero con test di autovalutazione

Vediamo più da vicino cosa succede.

Accesso programmato su base nazionale

Si tratta di tutti quei corsi di laurea per cui ogni anno il Ministero dell’Istruzione definisce il numero di posti disponibili per ogni ateneo sulla base dell’andamento del mercato del lavoro e della potenziale offerta di ogni ateneo.

I corsi di laurea che prevedono questo tipo di accesso sono:

  • Medicina e chirurgia in italiano
  • Medicina e chirurgia in inglese
  • Medicina veterinaria
  • Odontoiatria e protesi dentaria
  • Architettura
  • I corsi di laurea di primo e secondo livello concernenti la formazione del personale sanitario di 22 tipologie di professioni (es. Scienze Infermieristiche)
  • Scienze della formazione primaria

Ogni anno, durante il mese di maggio il MIUR pubblica sul suo sito il bando per sostenere il test di ingresso a questi corsi di laurea. Le date e le modalità di svolgimento della prova ovviamente sono stabilite su base nazionale.Una volta sostenuta la prova il punteggio ottenuto dallə studentə permette di entrare in una graduatoria, sulla base della quale l’università stabilisce quantə di coloro che l’hanno passato potranno accedere all’immatricolazione.

Accesso programmato su base locale

Si tratta in questo caso di quei corsi di laurea per cui è previsto l’accesso programmato tramite test di ammissione, ma il numero di posti disponibili non è stabilito dal MIUR ma dall’ateneo stesso, sulla base della propria struttura e delle proprie disponibilità.

Le facoltà che tendenzialmente prevedono il test di ingresso sono:

  • Le varie tipologie di Ingegneria
  • Le varie tipologie di Design
  • Le facoltà di Studi Economici e Giuridici*
  • Le facoltà di Scienze del Farmaco
  • Le facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari
  • Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale*
  • Le facoltà di ambito psicologico e della formazione
  • Scienze Motorie
  • Facoltà di Scienze e Tecnologie
  • Scienze Politiche, Economiche e Sociali
  • Scienze della Comunicazione

Dato che sono le singole Università a stabilire come gestire i posti disponibili per le aree sopra indicate sono possibili delle modifiche del tutto specifiche dei singoli atenei.

CURIOSITÀ: Alcuni corsi di laurea, in determinati atenei, non prevedono affatto un accesso programmato e dunque sarà necessario sostenere solo il test di autovalutazione.

Le principali eccezioni sono:

  • Giurisprudenza: prevede il test d’ingresso solo negli atenei di Bergamo, Rende, Catanzaro, Livorno, Napoli, Roma, Trento e Verona
  • Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale: prevede l’accesso libero negli atenei di Milano, Torino, Napoli, l’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, L’Aquila e Pescara, Cagliari e Sassari, Macerata, Siena.

In questo caso è opportuno tenere sempre d’occhio il sito dell’ateneo in cui vuoi iscriverti per verificare l’opzione disponibile.

Accesso libero con test di autovalutazione

In questo caso significa che l’ateneo non ha previsto un numero limite di posti per il corso di laurea e che tuttə coloro che desiderano iscriversi troveranno il loro posto. È comunque obbligatorio sostenere un test preliminare prima di immatricolarsi che permette all’università di stabilire il livello iniziale di conoscenze e competenze delle matricole e, nel caso in cui siano necessari, predisporre gli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi).

Ecco qui le facoltà che normalmente prevedono l’accesso libero:

  • Le facoltà degli Studi Umanistici (Lettere – Storia – Filosofia – Beni Culturali – Lingue e letterature straniere ecc.)
  • Il corso di Scienze geologiche
  • Scienze e tecnologie per lo studio e la conservazione dei beni culturali e dei supporti d’informazione
  • Matematica
  • Fisica

In Italia ben 53 atenei si avvalgono del servizio Cisia per permettere ai futuri studenti di sostenere il test di autovalutazione denominato TOLC. Esistono diverse tipologie di test a seconda dell’area di appartenenza del corso di laurea a cui ci si vuole iscrivere e sarà l’università stessa a specificare di quale tipo di TOLC ha bisogno.

Se il tuo ateneo non usa Cisia non preoccuparti! Sarà l’università stessa a dare tutte le informazioni necessarie per sostenere la prova.

Come si preparano i test?

Niente panico, i test d’ammissione possono essere difficili ma non sono impossibili e prepararsi in anticipo è un buon modo per scacciare la tensione, le insicurezze e l’ansia da prestazione.

Per tutti i test d’ingresso a base nazionale e per moltissimi test d’ingresso a base locale il portale Alpha Test diventerà il vostro migliore amico finché non avrete superato l’esame. Alpha Test infatti propone sia corsi estivi da seguire per la preparazione del test insieme a un insegnante che possa chiarire tutti i dubbi in tempo reale, sia i manuali necessari da acquistare per sostenere ogni tipologia di esame d’ingresso, sia simulazioni ufficiali del test o di parti del test così da prendere confidenza con le domande che verranno poste. Il tutto disponibile sul sito ufficiale di Alpha Test.Se il test è un test TOLC, ci si può esercitare tramite simulazioni messe a disposizioni sul sito Cisia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here