La traccia che tutti noi lasciamo online ogni giorno

I tuoi post e le tue stories sui social sono molto più importanti di quanto tu possa credere. Una volta pubblicato online, un contenuto è alla portata di chiunque. Anche di recruiter ed HR manager, che potrebbero cercarti sui social dopo una candidatura per farsi un’idea più precisa su di te.

Parliamo di Digital Reputation, ovvero dell’immagine che ognuno di noi costruisce di sé stesso sul web. I post, le interazioni con gli utenti, i commenti e tutta la nostra attività rientra in questa definizione, che contribuisce a dipingere un quadro di come ci mostriamo e comportiamo.

Per questo motivo è importante non trascurare i propri social, ma al tempo stesso lo è anche ricordarsi che nel 2021 la ricerca di candidatə per un lavoro avviene anche in questo modo

Ovviamente non esistono limiti alla libertà di esprimere un proprio pensiero anche online, ma dobbiamo considerare il nostro profilo Instagram o TikTok come a un nostro biglietto da visita che fornisce informazioni utili per inquadrarci a livello umano nella vita di tutti i giorni.

Questo non significa essere spiatə ma ciò che è pubblico è anche a disposizione di recruiter e manager. Il profilo social, nel mercato del lavoro, ha infatti a che fare con la cosiddetta reputation e con la comunicazione d’immagine. Prova a scorrere velocemente i post in bacheca o le stories del tuo profilo e chiediti che impressione di te possono dare a unə estraneə. Blasti altri utenti? Le tue stories sono un continuo elenco di lamentele? Pubblichi solo video del tuo cane? Oppure quello che pubblichi è coerente con il tuo percorso studi, le tue passioni spendibili in ambito lavorativo?

Parliamo di Digital Reputation
Social network sharing and commenting in the online community, Man hand holding smartphone and using application social media with icon heart

Ecco qualche piccola regola per non incappare in errori che si possono tranquillamente evitare.

  1. Non blastare

Certo, non ci sono limiti alla libertà di esprimere il nostro pensiero. Ma dobbiamo essere attentə a non essere dei keyboard warriors o insultare altri utenti.

  1. La foto profilo

Ecco, quando ci candidiamo per qualche lavoro, è sicuro che gli hr ci cercheranno sui social. Per questo motivo è meglio evitare foto profilo in contesti inadeguati.

  1. Parla di te

Di cosa parli, sui social? Puoi usarli per raccontare chi sei, cosa fai e cosa ti interessa. Sicuramente meglio che pubblicare solo foto del gatto o delle lezioni su zoom.

  1. Una parola: Privacy

Usa le impostazioni della privacy per aiutarti. Fai in modo che i tuoi contenuti personali siano visibili agli amici e lascia pubbliche solo le informazioni necessarie. 

  1. Occhio ai contenuti

Quello che pubblichi rimane online e può circolare facilmente: basta uno screenshot. Fai attenzione!